Rave party interrotto dai carabinieri nel Palermitano

La festa era stata organizzata in una pineta vicina al lago Scanzano. Una sessantina di ragazzi con tende, camper e roulotte ballavano al ritmo di musica tecno ad altissimo volume che proveniva da un camion

PALERMO. I carabinieri delle compagnie di Monreale e di Corleone hanno interrotto un rave party in una pineta vicina al lago Scanzano, nella zona di Marineo.
Il bosco, in cui una sessantina di ragazzi con tende, camper e roulotte ballavano al ritmo di musica tecno ad altissimo volume che proveniva da un camion, è stato circondato da 30 uomini.
A dare l'allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio sulla statale 118. La festa era appena iniziata.  Interrotta la festa, non autorizzata, i carabinieri hanno identificato 57 giovani tra i 19 e i 40 anni, giunti da tutta Italia. Gli organizzatori del rave party rischiano una denuncia per violazione di norme del testo unico di pubblica sicurezza, per aver organizzato un festa senza la dovuta licenza del questore. I partecipanti, una denuncia per invasione di terreni e disturbo alla quiete pubblica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati