Stalking, perseguita moglie e figli: un arresto a Termini Imerese

TERMINI IMERESE. I carabinieri di Termini Imerese hanno posto agli arresti domiciliari un uomo di 50 anni, con l'accusa di 'atti persecutori' nei confronti della coniuge separata e dei figli. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l'uomo non sarebbe riuscito ad accettare la separazione dalla moglie ed avrebbe cominciato a perseguitarla con continue pressioni - dirette o per interposta persona - minacce velate, o talvolta esplicite, di morte.
I familiari, dopo una prima denuncia all'autorità giudiziaria, avevano ottenuto il provvedimento cautelare del suo allontanamento dall'abitazione, oltre al divieto di avvicinamento nei luoghi da loro frequentati. Avevano perfino cambiato domicilio, ma non c'é stato niente da fare. Ieri è arrivata l'ordinanza del Gip.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati