Rosa formato europeo domano Valencia e Napoli

La squadra di Rossi vince il triangolare del Barbera battendo 1-0 entrambe le rivali. Deludono i partenopei

PALERMO. Il Palermo c'é, il Valencia un po' meno, il Napoli no. Questo il verdetto del triangolare abbinato al Trofeo Assemblea regionale siciliana, che i rosanero hanno vinto davanti a quasi 20 mila spettatori ed allo sguardo compiaciuto del presidente Zamparini, aggiudicandosi con lo stesso punteggio (1-0) i match contro gli spagnoli ed i partenopei.    
Questi ultimi hanno chiuso con un bilancio piuttosto misero: un pareggio (contro il Valencia, che poi si è trasformato in una sconfitta 5-6 ai rigori) ed un tracollo di misura contro i padroni di casa. Niente di preoccupante per Mazzarri, in vista dell'esordio in Europa League (stesso compito toccherà ai siciliani), fissato per giovedì prossimo. Ma qualche campanello d'allarme ha cominciato a squillare ai piedi del Vesuvio. Certo, le assenze di Lavezzi, Hamsik, Gargano e Cavani, tanto per fare dei nomi, pesano come un macigno sull'economia del gioco, ma in questo Napoli non ha convinto più che altro il pacchetto arretrato, non tanto gli altri reparti.
In grande spolvero, invece, il Palermo che ha messo in mostra i propri gioiellini ed una condizione complessiva davvero invidiabile. Pur priva di Miccoli, la formazione rosanero sembra avere trovato in Maccarone un validissimo alter ego del 'Romario del Salento'; da seguire anche la stagione di Pinilla, autore del gol-vittoria contro il Valencia, anche lui in bella evidenza. Per non parlare del 'flaco' Pastore, sempre più funambolico e determinante con le sue giocate assolutamente ubriacanti.
La serata si è aperta con una sfida inedita fra il Valencia ed il Napoli: gli spagnoli, ormai orfani per sempre dei campioni del mondo David Villa e David Silva (finiti rispettivamente al Barcellona e al Manchester City), prevalgono ai rigori, ma avrebbero meritato la vittoria anche nei 45' effettivi, in virtù di una migliore organizzazione di gioco e di una cifra tecnica complessiva superiore. La preparazione c'entra poco. E' solo una questione di sviluppo tecnico-tattico.    
Il Napoli paga dazio anche contro il Palermo: nel 'Derby delle Due Sicilie', i partenopei finiscono al tappeto senza l'ausilio dei rigori ed a condannarli ci pensa Maccarone, su assist di Pastore. Lo stesso 'Big-Mac' si fa espellere per un isterico quanto inutile calcione rifilato a Santacroce, ma esce fra gli applausi di un pubblico che già lo ama.
Nell'ultimo match ancora un successo del Palermo, che 'mata' il Valencia ed alla fine si gode il trofeo. Come inizio non c'è male. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati