Autobus a Palermo, aggredito un altro autista

È accaduto al capolinea della Stazione centrale, l’uomo è stato colpito a calci e pugni da un passeggero. Il presidente dell’Ama, Bellavista: "Chiederò al prefetto un incontro"

PALERMO. Ancora aggressioni nei confronti degli autisti dell’Amat. Lo scorso 10 agosto, al capolinea della Stazione centrale, alle 16, l’autista in servizio sulla linea 226 è stato aggredito a calci e pugni da un passeggero riportando numerose escoriazioni su tutto il corpo e la rottura di un braccio per via di una rovinosa caduta sul manto stradale mentre cercava di divincolarsi.
Sull’accaduto indagano i carabinieri, che sono prontamente intervenuti e hanno rilevato le generalità dell’uomo. Dopo aver inveito pesantemente contro l’autista, l’aggressore sarebbe passato ai fatti colpendo più volte l’autista, che stava cercando di avvisare i suoi superiori. Trasportato al Buccheri La Ferla per le prime cure, all’autista è stata diagnosticata la lesione al braccio e la prognosi di 30 giorni. Il conducente del bus dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico.
 “Non è pensabile che i nostri dipendenti debbano rischiare la propria incolumità fisica mentre svolgono il loro lavoro con dedizione e sacrifici – dice Mario Bellavista, presidente dell’Amat -. Chiederò al prefetto un incontro urgente per trovare soluzioni a garanzie dei dipendenti e dei passeggeri”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati