Santo Stefano di Camastra, sequestrati beni a un boss

Sigilli a tre appartamenti, un garage ed un bar riconducibili a Giuseppe Presti, nel centro storico della cittadina messinese

SANTO STEFANO CAMASTRA. Il Gico della Guardia di Finanza di Messina ha sequestrato tre appartamenti, un garage ed un bar nel centro storico di Santo Stefano di Camastra ricollegabili a Giuseppe Presti, detto  Barbarossa.
E' accusato di appartenere al clan mafioso Tamburello di Mistretta. E' stato coinvolto nelle operazioni antimafia Romanza e Mare Nostrum del 2003 e 2006 ed è stato condannato in via definitiva per associazione mafiosa nel 1998. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati