Confisca da mezzo milione a imprenditore agrigentino

Eseguita dalla Dia nei confronti di Pasquale Vella 47 anni. Secondo gli inquirenti avrebbe gestito un vasto giro di estorsioni per la mafia

PALERMO. La Direzione Investigativa Antimafia di Palermo ed Agrigento ha confiscato beni per un valore di oltre 500 mila euro all'imprenditore agrigentino Pasquale Vella, 47 anni, originario di Raffadali, indiziato di associazione mafiosa.    
Secondo gli inquirenti, avrebbe gestito il racket delle estorsioni per Cosa nostra in diversi comuni dell'agrigentino. La confisca, disposta dal tribunale di Agrigento, riguarda diversi appezzamenti di terreno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati