Ayala: “Sconfiggere la mafia in tre anni? Magari…”

PALERMO. L’esperienza della narrazione del proprio libro a teatro, l’opinione sulle dichiarazioni di Berlusconi, che ha previsto la fine della mafia nel giro di tre anni e quella vacanza con Giovanni Falcone, in cui i due si cimentarono come pescatori, con scarsi risultati. Al giornale on-line Hercole.it Giuseppe Ayala si racconta, in occasione delle due tappe siciliane, stasera a Tindari e martedì 10 a Segesta, che lo vedranno vestire i panni del narratore in teatro.
Sconfiggere definitivamente il fenomeno mafioso in tre anni, come ha affermato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è piuttosto remota: «Magari fosse così, ci metterei più di una firma. Sono convinto che le dichiarazioni del premier siano state fatte in buona fede. Ma è evidente - ha spiegato Ayala - che queste sono affermazioni di chi non conosce nulla di questa piaga».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati