Fini: "Nulla da nascondere sulla casa di Montecarlo"

Lo afferma in un nota il presidente della Camera riferendosi alla vicenda dell'appartamento di An dato in locazione al fratello della sua compagna

ROMA. "In quasi trenta anni di impegno parlamentare non ho mai avuto problemi di sorta con la giustizia e non ho assolutamente niente da nascondere né tantomeno da temere per la vicenda monegasca. Pertanto, chi spera che in futuro io sia costretto a desistere dal porre il tema della trasparenza e della legalità' nella politica è meglio che si rassegni".
Lo afferma Gianfranco Fini in una lunga nota nella quale spiega nel dettaglio la vicenda della casa di An a Montecarlo, riferendosi al fatto che Giancarlo Tulliani, fratello della sua compagna Elisabetta, abbia in locazione l'appartamento.
“Un'inchiesta della Magistratura accerterà se sulla vicenda della casa a Montecarlo sono state commesse irregolarità' o violazioni di legge” aggiunge il presidente della Camera che, a conclusione della nota,  ricostruisce la vicenda della casa di An a Montecarlo: “La vendita dell'appartamento è avvenuta il 15 ottobre 2008 dinanzi al Notaio Aureglia Caruso – spiega – e sulla natura giudica della società' acquirente e sui successivi trasferimenti non so assolutamente nulla. Qualche tempo dopo la vendita, ho appreso da Elisabetta Tulliani che il fratello Giancarlo aveva in locazione l'appartamento. La mia sorpresa ed il mio disappunto possono essere facilmente intuite".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati