Tutti i fedelissimi di Aiello

Ecco i nomi di coloro che avevano formato una fitta maglia protettiva attorno al manager di Villa Santa Teresa. Tra le società intestate a terzi anche il Bagheria calcio

Sicilia, Cronaca

PALERMO. C'erano i marescialli Giorgio Riolo, Antonio Borzacchelli e Giuseppe Ciuro, il suo socio Aldo Carcione e l'ex governatore Totò Cuffaro. Poi c'era anche un'ulteriore rete composta da parenti, amici, fedelissimi e un ex capocantiere come Antonino Lo Buglio. Sono tutti gli uomini che, secondo i giudici di Palermo, proteggevano il manager di Villa Santa Teresa, Michele Aiello, cui la sezione misure di prevenzione del tribunale ha sequestrato un patrimonio da 500 milioni di euro.
I giudici hanno delineato il quadro di rapporti che Aiello aveva intrecciato con personaggi appartenenti alla mafia. Il tribunale si è affidato a perizie dalle quali è emerso anche come Aiello fosse il riferimento di società intestate a terzi, come nel caso del Bagheria calcio.
Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola oggi (6 agosto 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati