Ars approva mozione contro le trivellazioni

L'Assemblea ha approvato una mozione per evitare i rischi legati alle ricerche di idrocarburi. Interventi per evitare la costruzione di una piattaforma petrolifera al largo di Favignana

PALERMO. L'Assemblea regionale siciliana ha approvato una mozione - sottoscritta dai deputati del Pd, primo firmatario Vincenzo Marinello, da Francesco Musotto del Mpa e da Cateno De Luca del Gruppo Misto - in difesa del territorio della Sicilia dai gravi rischi ambientali derivanti dalle ricerche e dalle trivellazioni per la ricerca di idrocarburi.
Il documento ha ottenuto anche il "sì" del governo regionale - agli intervenuti nel dibattito ha replicato l'assessore per il territorio e l'ambiente Roberto Di Mauro - ed é stato varato un ordine del giorno, presentato da Giulia Adamo, presidente del Gruppo Sicilia, con il quale il governo siciliano si impegna ad adottare tutti gli interventi necessari per evitare la costruzione di una piattaforma petrolifera al largo di Favignana.
L'Assemblea ha pure approvato all'unanimità - 52 voti – la modifica di un articolo del regolamento interno del Parlamento siciliano che consente di recepire più celermente le modifiche definite, di volta in volta, dal Senato riguardanti lo status del parlamentare.
È stata invece aggiornata la discussione della mozione, presentata dal Pdl, sulla situazione del consorzio autostrade siciliane per l'assenza, a causa di sopravvenuti e non rinviabili impegni istituzionali, dell'assessore alle infrastrutture e mobilità Luigi Gentile. Ciò ha determinato gli interventi critici di due dei parlamentari del Pdl firmatari della mozione, Giuseppe Buzzanca e Fabio Mancuso il quale, in particolare, ha chiesto - e il presidente Cascio glielo ha accordato - di mantenere la mozione sempre all'ordine del giorno.
È stato incardinato in Aula il disegno di legge sulle modifiche da apportare alla normativa regionale sugli interventi per l'eliminazione di carcasse di animali.
Il presidente Cascio, nel ribadire l'Assemblea terrà sedute fino a giovedì, ha aggiornato i lavori di Sala d'Ercole a domani, alle 16, con all'ordine del giorno la discussione dei disegni di legge già indicati nel programma definito dalla conferenza dei capigruppo e le comunicazioni del governo sulla situazione della finanza regionale alla luce, anche, degli affetti della manovra economica nazionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati