Granata: "Mafia anche tra gli eletti"

Il vicepresidente della commissione parlamentare: "Infiltrazioni e zone d'ombra. La politica rompa ogni ambiguità"

ROMA. "Nonostante la condivisione teorica al codice etico promosso dalla commissione Antimafia, sia tra le candidature che tra gli eletti ci sono infiltrazioni e zone d'ombra. Nonostante la carente collaborazione delle Prefetture, stiamo ricomponendo il quadro e riferiremo alle Camere. La politica rompa ogni ambiguità nella lotta alla mafia". Lo afferma in una nota Fabio Granata, vicepresidente della commissione parlamentare Antimafia e deputato finiano di Futuro e Libertà per l'Italia.    
"Alcuni partiti e alcuni candidati alla presidenza delle Regioni - aggiunge Granata - non hanno vigilato come era richiesto e doveroso".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati