Bronte, tredicenne ucciso a coltellate da un sedicenne

L'omicidio nella notte al culmine di una lite che, secondo i carabinieri, sarebbe stata scatenata da una ragazza contesa. Ferito un coetaneo della vittima

BRONTE. Un ragazzo di 13 anni è stato ferito a morte con un colpo di coltello all'addome la notte scorsa a Bronte, in provincia di Catania, da un giovane di 16 anni, che è stato arrestato dai carabinieri.          
L'accoltellamento è avvenuto tra la mezzanotte e l'una in via Pierluigi da Palestrina, al culmine di una lite - secondo quanto accertato dai carabinieri - per una ragazza.    
Rimasto ferito un coetaneo della vittima, ora ricoverato nell'ospedale Cannizzaro in gravi condizioni. Il tredicenne è morto durante il trasporto nell'ospedale di Bronte.
La vittima si chiamava Matteo Galati ed è stata colpita dal sedicenne all'addome, al culmine di una lite per una ragazzina, coetanea dell'ucciso.      
L'amico, anche lui di 13 anni, con cui si trovava Galati, si é avventato contro l'aggressore per cercare di strappargli il coltello a scatto con il quale era stato colpito il ragazzo, ma nella baruffa la lama gli ha tranciato i tendini della mano.   
Il sedicenne, arrestato dai carabinieri, si trova ora in un centro d'accoglienza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati