Messina, Buzzanca: dimissioni? Non se ne parla

Il sindaco entro oggi dovrebbe scegliere fra la città o la carica di deputato regionale, vista l'incompatibilità stabilita dalla Consulta

MESSINA. "C'é nei miei confronti e soprattutto nei confronti della città un attacco di poteri forti e personaggi dell'opposizione che desidererebbero che io lasciassi il posto di sindaco, ma io resterò al mio posto e non mi dimetterò né da primo cittadino, né da deputato regionale". Lo dice Giuseppe Buzzanca, sindaco di Messina che entro oggi dovrebbe scegliere se rimanere sindaco o deputato regionale (Pdl) vista l'incompatibilità tra le due cariche stabilita dalla Consulta.
"Qualcuno - prosegue Buzzanca - vorrebbe che io lasciassi il posto di deputato regionale, dove sto facendo tanto per Messina, e non credo che gli elettori vogliano questo. È chiaro che io opterei per la carica di sindaco perché amo la mia città, ma devo tenere conto di quanto mi dicono gli avvocati e al momento attendo che si svolga tutto l'iter giudiziario e non opterò per nessuna dei due ruoli".
"Da quando sono sindaco - sostiene Buzzanca - ho fatto tante cose per Messina, dalla riqualificazione del rione di Mare Grosso, agli svincoli, all'ecopass a tanto altro, ed è chiaro che questo dà fastidio a qualcuno e che c'é un attacco contro la città perché qualcuno non vuole che Messina cresca".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati