Miccichè: "Io sto con Berlusconi"

Lo dice il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio: "Scelgo chi vuole portare avanti vere riforme", aggiunge

PALERMO. "E' il momento in cui ogni scelta può essere quella definitiva. Io scelgo in modo inequivocabile di stare insieme a chi, con lealtà, fiducia e intelligenza, intende portare avanti veri processi di riforma e modernizzazione della propria terra. In Italia è Berlusconi". Lo scrive il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianfranco Micciché nell'ultimo post del suo blog 'Sud'. "Mi dispiace per quello che è successo - aggiunge -. Sono convinto che probabilmente le tifoserie abbiano influito più degli allenatori, ma ormai il rapporto tra i due fondatori del Pdl era insanabile. Forse il tempo aiuterà a rimettere ordine. Il popolo del Centrodestra è comunque complessivamente dispiaciuto". Per Micciché "ha ragione Berlusconi, quando dice che tutto é nato in Sicilia, perché la Sicilia è stata la prima regione, nel tempo seguita da altre, in cui è emerso un malessere all'interno del partito. La causa - aggiunge il sottosegretario - è sempre la stessa: l'inadeguatezza della classe dirigente scelta per guidare il partito. Non è difficile capire perché il Presidente Lombardo mantenga il dialogo con il PdL di Berlusconi e Micciché e non con quello di Castiglione, Leontini o Cascio".   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati