Camorra, imprenditrice arrestata per estorsioni

NAPOLI. L' imprenditrice Olga Acampora, presidente del Gruppo piccola Industria dell' Unione Industriali di Napoli è stata arrestata dagli agenti della questura di Napoli con l' accusa di estorsione aggravata nell' ambito delle indagini per l'omicidio del consigliere comunale di Castellammare di Stabia Luigi Tommasino, ucciso nel febbraio del 2009. Il provvedimento è stato emesso su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli. La Acanfora, con la mediazione di Tommasino, consigliere comunale del Pd, avrebbe, tra la metà del 2008 e gli inizi del 2009, chiesto l' intervento del clan D' Alessandro attivo a Castellammare di Stabia, per estorcere la riduzione dei costi di lavori professionali prestati alla sua azienda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati