Venerdì, 22 Settembre 2017

Uccide due donne e fugge nelle Marche, l’omicida è siciliano

Si chiama Claudio Alberto Sopranzi, il guardiano di camping di 51 anni che questo pomeriggio a Loreto ha ucciso la madre e la sorella della sua ex fidanzata, e ferito quest'ultima
Sicilia, Cronaca

LORETO. Ha sparato con una pistola Beretta calibro 7,65, regolarmente detenuta con altre armi, Claudio Alberto Sopranzi, il guardiano di camping di 51 anni che questo pomeriggio a Loreto ha ucciso la madre e la sorella della sua ex fidanzata, e ferito quest'ultima, per fortuna in modo non grave.
Circa tre ore e mezza dopo il fatto, alle 19, Sopranzi si è costituito presso la caserma dei carabinieri di Numana, portando con sé la pistola. Dopo essersi allontanato dalla villetta di frazione Grotte a bordo di una bicicletta, aveva abbandonato la bici e si era messo a vagare e piedi per le campagne. Si era disfatto di un telefono cellulare, per non essere rintracciato, e con alcune schede 'pulite' aveva telefonato a persone a lui legate, contattate in precedenza dagli investigatori. Un modo per spingere l'assassino a consegnarsi alle forze di polizia, come poi è effettivamente avvenuto.
Agghiacciante il quadro che si è presentato ai primi soccorritori nell'abitazione di via De Gasperi 26. Rita Pulvirenti, raggiunta da almeno cinque proiettili, è stata trovata morta nell'ingresso, la figlia Silvana era agonizzante in camera da letto, ed è spirata poco dopo, l'ex fidanzata dell'omicida, Vincenza Mannino, si è salvata forse per caso: ferita agli arti e all'addome è caduta a pochi metri dal portone di ingresso. Non lontano dalla villetta c'erano i due figli di Silvana, che avrebbero sentito tutto, mentre i vicini davano l'allarme. Assente invece il marito della Pulvirenti e padre di Silvana e Vincenza, Salvatore Mannino, un operaio originario di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X