Mafia, operazione contro i clan a Bari: oltre 40 arresti

Le persone coinvolte, tra le quali alcune donne, accusate di associazione per delinquere, traffico di droga, detenzione e porto di armi clandestine e da guerra

BARI. In un'operazione nella quale sono impegnati oltre 300 militari con unità cinofile ed equipaggi del nucleo elicotteristi, i carabinieri del comando provinciale di Bari stanno smantellando uno dei clan più agguerriti della criminalità organizzata barese, quello degli Strisciuglio. Sono 46 le ordinanze di custodia cautelare che vengono eseguite: sono state emesse dal giudice per le indagini preliminari Vito Fanizzi, su richiesta del sostituto procuratore della Dda di Bari Desiree Di Geronimo.
Le persone arrestate, tra le quali alcune donne, sono accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e porto di armi clandestine e da guerra. Il clan Strisciuglio è diventato negli anni, secondo gli inquirenti, il gruppo criminale dominante a Bari, in termini numerici, e il più agguerrito; da sempre in lotta con famiglie rivali per il controllo del territorio in particolare nei quartieri più afflitti dai gruppi criminali: Libertà, città vecchia, Carbonara, San Girolamo, San Pio, San Paolo, Palese, Santo Spirito con propaggini fino ai comuni contigui di Bitonto e Giovinazzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati