Rapinarono banche, condanne per 4 catanesi

CALTAGIRONE. Quattro catanesi accusati di rapina aggravata sono stati condannati con rito abbreviato dal gup di Caltagirone Marcello Gennaro. Sono Cristian Angelo Provenzano, di 19 anni, condannato a quattro anni e sei mesi di reclusione, Giovanni Pietro Vasta, di poco meno di vent'anni, condannato a due anni e quattro mesi, Alessio Viscuso, di 20, condannato atre anni e quattro mesi di reclusione, e Daniel Clemente, di 22, condannato a tre anni ed otto mesi.
Il gup ha riconosciuto le attenuanti generiche. Provenzano era accusato di aver commesso quattro rapine, due delle quali ai danni di un'agenzia del Monte dei Paschi di Siena, compiute a Niscemi l'11 giugno e il 17 luglio del 2009 insieme a Viscuso. Le altre due, sempre ai danni di agenzia del Monte dei Paschi di Siena, le avrebbe compiute rispettivamente il 20 ottobre 2009 e il 16 febbraio 2010. Clemente era accusato di aver commesso una rapina il 2 novembre del 2009 ai danni della filiale di Bronte della Banca Popolare di Lodi e una rapina commessa a Niscemi il 20 ottobre del 2009 insieme a Provenzano. Vasta era accusato di una sola rapina, commessa il 16 febbraio 2010 insieme a Provenzano. Il pubblico ministero aveva richiesto condanne a 10 anni di reclusione per Provenzano, a sei anni per Viscuso e Clemente e a quattro anni per Vasta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati