Tragedia di Duisburg, un’italiana tra le vittime

Lo ha reso noto la Farnesina, che sta verificando la presenza di altri connazionali coinvolti nella strage alla Love Parade in Germania. La famiglia è stata avvertita. Polemiche sull’organizzazione

DUISBURG. L'unità di crisi della Farnesina ha confermato la presenza di un'italiana tra le vittime della strage a Duisburg. I familiari della vittima italiana della ressa alla Love Parade sono stati avvisati, hanno reso  noto fonti della Farnesina.  Per quanto riguarda l'eventuale coinvolgimento di altri  connazionali tra i feriti - hanno aggiunto le fonti - "si  attende la lista ufficiale da parte delle autorità locali", attraverso il console italiano a Colonia che è competente per  la città di Duisburg.
Il panico scoppiato all'ingresso del tunnel di accesso alla Love Parade di Duisburg, in Germania, ha causato almeno 19 morti e oltre 100 feriti, in un bilancio che rischia di aggravarsi ora dopo ora. Secondo alcuni media tedeschi, la ressa è stata originata dal tentativo della polizia di impedire l'accesso a migliaia di persone all'area dove si svolge l'evento, il sito di una ex acciaieria dismessa a metà degli Anni '80 e trasformato in parco pubblico. Secondo molti testimoni, il tunnel di accesso era semplicemente "troppo stretto" per garantire l'afflusso dei partecipanti.
Alla Love Parade, secondo i dati degli organizzatori hanno partecipato durante l'intera giornata 1,4 milioni di persone. Sono stati mobilitati circa 1.200 poliziotti. L'enorme afflusso di persone ha reso difficili i soccorsi, con il personale medico che ha dovuto farsi strada tra migliaia di giovani. L'evento è stato fatto proseguire: la maggior parte dei partecipanti è rimasto all'oscuro della gigantesca ressa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati