Messina, ai domiciliari dopo una lite in famiglia: si impicca

Un manovale di 29 anni, Ignazio Murasia, si è tolto la vita ieri nella sua casa di Piraino, dove era confinato da giovedì dopo una rissa con il padre e i fratelli

MESSINA. Un manovale di 29 anni, Ignazio Murasia, si è toltola vita impiccandosi ieri con una corda agganciata ad un asse del soffitto della sua casa a Piraino, nel Messinese, dove era agli arresti domiciliari da due giorni.   Nei giorni scorsi dopo l'ennesima lite familiare, come ricostruisce la Gazzetta del Sud, Ignazio Murasia ha dovuto ricorre alle cure dei medici del pronto soccorso di Patti per una ferita al capo. I carabinieri, che hanno confermato la notizia, avevano poi arrestato il padre Rocco e i fratelli Roberto e Ignazio e hanno denunciato a piede libero il quarto protagonista della lite. Giovedì il giudice monocratico aveva disposto la remissione in libertà di Rocco e Roberto ma non di Ignazio per il quale, invece, erano stati disposti gli arresti domiciliari. Ieri sera l'uomo si è poi tolto la vita

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati