Spaccio di marijuana: sette in manette a Leonforte

Operazione dei carabinieri. Gli arrestati hanno un'età compresa tra i 18 e i 27 anni: erano disoccupati ma vestivano abiti griffati

ENNA. I carabinieri della stazione di Leonforte e del nucleo operativo radiomobile di Enna, coordinati dalla procura di Nicosia e in collaborazione con la procura del tribunale per i minori di Caltanissetta, hanno arrestato 7 giovani accusati di associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.     
Si tratta di Antonio Chiavetta, 18 anni, di Leonforte, Giovanni Crisafulli, alias Librino, di Leonforte 20 anni, Carmelo Cenzabella, alias Melo, nato a Catania ma residente a Leonforte, 21 anni, Gaetano Piccolo, 18 anni di Leonforte, Antonino Calì, 21 anni di Leonforte.    
Notificato in carcere l'ordine di arresto anche per Giuseppe Chiavetta, fratello di Antonio, 27 anni e Salvatore Ilardi, alias Salvone, di Leonforte 24 anni. Questi ultimi due erano stati arrestati il 18 aprile scorso perché trovati in possesso di 700 grammi di marijuana divisa in bustine, materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino elettronico.     
La marijuana trattata dall'organizzazione sarebbe del tipo skunk, composizione di droga con un principio attivo più alto. L'operazione è partita proprio dall'arresto di Chiavetta e Ilardi che per mesi erano stati tenuti d'occhio dai carabinieri. Gli spacciatori, che si rifornivano a Catania, utilizzavano sempre macchine diverse, un linguaggio in codice e nascondevano le partite di droga in luoghi isolati e casolari diroccati. I giovani, tutti disoccupati vivevano in maniera agiata e arrivavano a spendere centinaia di euro al giorno per acquistare abiti griffati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati