Regione, è boom di assenze negli uffici

A maggio le giornate non lavorate sono state 13 mila, con un danno economico di 1,5 milioni. Raddoppiano i dipendenti che ricorrono alla legge 104 per accudire familiari non autosufficenti. La stretta dell'assessore Chinnici: 8 impiegati nel mirino

PALERMO. Schizza ancora verso l'alto il numero delle assenze alla Regione. Ed esplode negli uffici degli assessorati il caso delle assenze giustificate dall'assistenza prestata a parenti non autosufficenti: un boom che ha visto quasi raddoppiare questo dato.A maggio le giornate non lavorate sono state ben 13 mila, con un danno economico di 1,5 milioni. La Sicilia è insomma al primo posto per media pro - capite di ore di inattività. Solo il comune di Palermo ha registrato dati peggiori. I sindacati: "Fallira la politica del personale". E punizioni e blitz a sorpresa sono già realtà, con 8 impiegati nel mirino della stretta messa in atto dall'assessore  al Personale, Caterina Chinnici. Ulteriori approfondimenti nell'edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi 22 luglio 2010

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati