Alcamo Marina, comparsa nel litorale una macchia oleosa di 3 chilometri

Il vicesindaco, Massimo Fundarò, ha escluso che il problema possa derivare dal depuratore comunale

TRAPANI. Una macchia oleosa, che si estende per circa tre chilometri, è comparsa nelle acque antistanti il litorale di Alcamo Marina (Tp). Il vice sindaco, Massimo Fundarò, ha escluso che il problema possa derivare dal depuratore comunale: "Abbiamo effettuato i controlli e l'impianto fuinziona regolarmente". Le sostanze inquinanti proverrebbero dal torrente Canalottoì. "Dopo 25 anni eravamo riusciti, finalmente, a togliere il divieto di balneazione lungo l'intero litorale che si estende per sei chilometri - dice Fundarò - Purtroppo, oggi, l'incoscenza di qualcuno e lo scarso senso civico, hanno vanificato gli sforzi compiuti dall'amministrazione comunale per rendere fruibile la spiaggia". Per il sindaco, Giacomo Scala "l'inquinamento potrebbe derivare dagli scarichi abusivi posti a valle del depuratore". Tra le ipotesi anche quella degli autospurghi che scaricherebbero le acque nere nel torrente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati