Muore dopo ricovero, 5 medici indagati a Messina

Giovanni Chindemi, 55 anni, è deceduto domenica al Policlinico in seguito a un arresto cardiaco

MESSINA. Il pm di Messina, Vito Di Giorgio, ha iscritto nel registro degli indagati, con l'accusa di omicidio colposo, cinque medici del Policlinico, nell'ambito di un'inchiesta scaturita a seguito della morte di Giovanni Chindemi, 55 anni, dipendente del Comune di Messina.
L'uomo, sposato e padre di tre figli, secondo quanto denunciato dalla moglie, sabato scorso si era recato al pronto soccorso a causa di forti dolori addominali. Trasferito al reparto di Medicina generale, gli era stata diagnosticata una sospetta pancreatite e somministrato un antidolorifico.
Rimasto in osservazione, l'indomani l'uomo stava meglio e domenica mattina aveva detto alla moglie che non avvertiva più alcun dolore; ma mezz'ora dopo la signora Chindemi ha  ricevuto una telefonata dall'ospedale in cui i medici la avvertivano che il marito aveva subito un arresto cardiaco ed era stato trasferito in terapia intensiva. Subito dopo è morto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati