Hernandez: "In campo grazie a Rossi, ora cerco conferme"

Dopo le buone prestazioni della scorsa stagione, la pantera rosanero vuole ripetersi anche quest'anno. E poi un sogno: "Voglio la Nazionale"

PALERMO. E pensare che a gennaio aveva deciso di andare via per il poco spazio trovato. Nel giro di neanche sette mesi è cambiato tutto per Abel Hernandez, che è riuscito a dare una sterzata decisiva alla sua avventura in rosanero, con una seconda parte di stagione da lasciare tutti a bocca aperta con un media gol-minuti giocati da fare invidia anche a grandi attaccanti. Hernandez, però, sa chi è la prima persona che deve ringraziare per la ua esplosione. «Rossi mi ha dato tanta fiducia e mi ha mandato in campo. Lo stimo tanto e devo dire grazie a lui e Sabatini per avermi convinto a restare. È stata la scelta giusta». Tanti complimenti per la Joya dopo i sette gol della scorsa stagione. Questo, però, ora potrebbe diventare un’arma a doppio taglio per il giovane uruguaiano, chiamato ora a confermarsi. Ma nessun timore, anzi convinzione di potersi ripetere. «So che sarà difficile, ma ho tutte le intenzioni per farlo. La fiducia dei compagni e il fatto di essermi adattato può ssolo aiutarmi». Hernandez parla poi di obiettivi e sogni. «Vorrei andare in doppia cifra, ma con gli attaccanti che ci sono il posto da titolare non è affatto scontato. E poi vorrei fare bene per entrare nel giro della Nazionale. Voglio giocare con l’Uruguay la prossima Coppa America nel 2011». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati