Peschereccio mazarese sequestrato in Tunisia

L'equipaggio del Twenty three è formato da dieci persone, di cui sei italiani. L'imbarcazione fermata dai militari nella zona del Mammellone, nel Canale di Sicilia

MAZARA DEL VALLO. Un peschereccio degli armatori mazaresi Matteo, Cosimo e Vincenzo Asaro, il 'Twenty three', iscritto al compartimento marittimo di Cagliari, é stato sequestrato ieri sera, intorno alle 21, da militari tunisini mentre si trovava nella zona del Mammellone, nel Canale di Sicilia. L'equipaggio conta dieci persone, di cui sei italiani e quattro tunisini.      
Il peschereccio nella notte è stato trasferito nel porto tunisino di Sfax. Da alcuni anni non si registravano sequestri  da parte dei tunisini. Per la società armatrice quello di ieri sera non è il primo sequestro a opera di militari di altri Paesi rivieraschi. L'ultimo, ad opera dei libici, era stato quello dell"Alibut', assieme al quale lo scorso 10 giugno erano stati sequestrati altri due pescherecci: il 'Vincenza Giacalone' e il 'Mariner 10'.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati