Mafia, forse identificato il "signor Franco"

Sarebbe Gross il cognome dell'agente dei servizi segreti che avrebbe partecipato alla trattativa tra Stato e mafia, tenendo i contatti con Ciancimino

PALERMO. Sarebbe Gross il cognome del misterioso signor Franco, il personaggio dei servizi segreti che avrebbe partecipato alla trattativa tra Stato e mafia. Il particolare è stato confermato in ambienti investigativi. Il nome dell'agente che, per un ventennio, avrebbe tenuto i contatti con l'ex sindaco di Palermo Vito Ciancimino, era inserito in una lista, consegnata dal figlio Massimo Ciancimino, alla Procura di Palermo, con i nomi di alcuni personaggi che sarebbero stati vicino ai Servizi. Accanto al cognome Gross, Vito Ciancimino avrebbe scritto F/C: intendendo riferirsi alle iniziali dei due nomi con cui l'uomo era da lui conosciuto, Franco e Carlo. Da ormai un anno i magistrati danno la caccia al signor Franco. Massimo Ciancimino, che ha svelato i particolari della trattativa, aveva riconosciuto in foto alcuni 007 che, in diverse occasioni, avevano accompagnato il signor Franco agli incontro col padre, ma non ha ancora riconosciuto con certezza il misterioso agente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati