Catania, il Pdl: nominare consiglio amministrazione Iacp

PALERMO. "Il Consiglio di amministrazione dell'Istituto autonomo case popolari di Catania è occupato abusivamente da un commissario straordinario" lo denunciano i deputati regionali del Pdl, Fabio Mancuso e Pippo Limoli, che, con un'interrogazione urgente depositata oggi all'Ars, chiedono all'assessore alle infrastrutture e al presidente della Regione, di porre fine a "questa situazione illegittima" e di "procedere con urgenza, nel rispetto delle leggi, alla nomina del nuovo CdA".
L'organo amministrativo dell'Istituto catanese era stato commissariato nell'attesa che i vari enti preposti, dal Municipio di Catania alla Provincia regionale etnea, fossero nelle condizioni di esprimere i nomi. Questa gestione pro tempore, affidata all'ingegner Antonio Leone, è stata ora prorogata di altri sei mesi dal presidente della Regione. Nel loro atto ispettivo, Limoli e Mancuso, citando norme e regolamenti pertinenti, definiscono "un abuso" il provvedimento di proroga per il commissario straordinario; e ancor più illegittimo "poiché del tutto immotivato", visto che le varie amministrazioni locali hanno già provveduto alla designazione dei propri rappresentanti in seno al CdA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati