Università di Enna, contratti per 46 precari

Assunti per cinque anni tutti i lavoratori del consorzio che si sono occupati di servizi amministrativi e tecnici per l'ateneo

ENNA. L'università di Enna ha assunto per cinque anni nei propri ruoli, applicando loro il contratto nazionale delle università private, tutti i precari del consorzio universitario.     
Sono 46 persone che in questi anni si sono occupati di diversi servizi amministrativi e tecnici a supporto dell'ateneo e il cui rapporto di lavoro con il Ceu scadeva il 30 giugno.     
"Proprio la condizione di università non statale - ha spiegato il presidente della Kore, Cataldo Salerno - ci ha consentito l'immediato passaggio degli ex precari dal consorzio all'ateneo, senza alcuna interruzione del rapporto e senza neppure un giorno di disoccupazione. Di questo risultato siamo molto felici perché abbiamo rispettato, come è giusto, la dignità e il potere di acquisto dei nostri collaboratori. Se la Kore fosse stata statale oggi non l'avremmo potuto fare".
"Quello che abbiamo fatto - aggiunge Salerno - è solo l'inizio: ora dobbiamo passare alla stabilizzazione degli altri lavoratori e puntare al tempo indeterminato per quelli che hanno lavorato per l'Università fin dalla sua nascita. E' una questione di reciproca fiducia: noi crediamo nella loro professionalità e loro hanno creduto e credono nella Kore come fattore di sviluppo". 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati