La Regione e i soldi spesi per i consulenti

Quattro milioni e mezzo in due anni. A tanto ammonta la spesa della Regione per i consulenti della giunta. Sono 374, come emerge dall’inchiesta di Giacinto Pipitone che pubblichiamo all’interno. Una domanda è d’obbligo: sono davvero indispensabili? Proveremo a rispondere nella seconda puntata. Cercheremo di capire quali sono le loro specializzazioni, conoscerne i curricula, il contributo che hanno dato alla macchina amministrativa. Soprattutto cercheremo di capire quali sono i provvedimenti che hanno contribuito a preparare, i disegni di legge che portano la loro impronta, gli interventi amministrativi di cui sono stati ispiratori.
Nell’immediato abbiamo appurato il loro costo. Quattro milioni e mezzo possono essere pochi o molti. Dipende dai punti di vista. Forse potevano essere usati meglio. Anche perché, scavando, si scopre che i contratti, normalmente a tre mesi, sono stati molto spesso rinnovati più volte.
Con il risultato che molti dei consulenti in realtà lavorano in Regione da due anni con retribuzioni neanche disprezzabili visto che possono arrivare fino a cinquantamila euro annui. Con un premio aggiuntivo: non hanno dovuto superare nessun concorso. Sono stati ingaggiati per chiamata diretta.
Siamo sicurissimi che tutto si è svolto nel miglior modo possibile. Tutto perfetto e ineccepibile. Tuttavia essendo necessario che Cesare, e soprattutto sua moglie, siano sempre e comunque al di sopra di ogni sospetto, avremmo una piccola proposta da avanzare.
Perché la giunta non prova a limitare all'indispensabile il ricorso a consulenti esterni? Perché non circoscrive la funzione a servizi di altissima specializzazione che vanno resi noti con chiarezza e trasparenza. Magari provando, alla fine, a rendere pubblici i risultati del loro lavoro. Per il resto si può benissimo far ricorso al personale interno. Difficile pensare che fra ventimila persone non ci sia qualcuno capace di svolgere, senza costi aggiuntivi, il lavoro che viene affidato ai consulenti. Siamo certi che a guardar bene le risorse umane si trovano. Con un doppio premio: valorizzare il giacimento interno di conoscenze e risparmiare un po' di soldi. Con l'aria che tira un vantaggio nient'affatto trascurabile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati