Rossi punge Kjaer e Cavani: "Non hanno fatto salto di qualità"

Il tecnico rosanero si mostra dispiaciuto per l'addio dei due giocatori. Elogi per Kasami e Maccarone dopo prima amichevole

PALERMO. Delio Rossi non sarà mai un uomo che userà mai frasi a effetto davanti ai giornalisti. Per intenderci uno alla Mourinho. In questo caso, però, non le ha mandate certo a dire a Cavani e Kjaer, mandando loro qualche frecciatina, nella conferenza stampa dopo la prima amichevole vinta 10-0 contro una rappresentativa locale. «Non mi sembra che andando uno al Wolfsburg e l’altro al Napoli abbiano fatto il salto di qualità. Per quanto riguarda la squadra partenopea, ad esempio, non credo che abbia qualcosa in più di noi». Le parole del tecnico rosanero, però, sono dettate molto probabilmente dal dispiacere per aver perso i due giocatori. «Mi spiace molto per i loro addii. Sono due giocatori giovani e credo che un altro anno a Palermo gli avrebbe fatto bene». Dopo si torna a parlare del presente e della prima uscita dei suoi uomini. «Questo è il momentoi in cui sto studiando la squadra, i giocatori e le loro caratteristiche». Proprio a proposito del test amichevole, coach Rossi si sofferma sui mattatori della prima partita della stagione 2010/2011, Maccarone e Kasami, autori rispettivamente di un poker e di una tripletta. «Maccarone è un giocatore che già si conosce. Sono convinto che farà molto bene. Kasami, invece, è un giocatore che conosco dai tempi della Lazio e poso dire di vederlo molto cresciuto. È volenteroso e ha dimostrato di saper giocare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati