Caldo, schizza verso l'alto il consumo di energia elettrica

Ci si sta avvicinando al record storico assoluto, segnato in Italia il 18 dicembre del 2007, quando si arrivò a 56.822 Mw

ROMA. Il caldo record che sta colpendo l'Italia fa schizzare verso l'alto i consumi di energia elettrica: in queste ore si è infatti raggiunto il picco da inizio anno, con la lancetta del wattometro tornata a livelli che non si vedevano da almeno due anni. Secondo il grafico sui consumi di Terna, oggi la domanda di energia elettrica alle 11.30 è stata di 56.400 MegaWatt, a fronte di una previsione di 55.500 MW.
Rispetto all'estate scorsa, meno calda, la differenza è netta: negli stessi giorni del 2009 i consumi si mantenevano a livelli inferiori, ad esempio il 15 luglio 2009 la domanda di energia elettrica si attestava intorno ai 50.500 megawatt. Il dato raccolto oggi dalla società responsabile in Italia della trasmissione e del dispacciamento dell'energia elettrica raggiunge così un tetto vicino al massimo storico registrato nel periodo estivo, che appunto risale alle 11.45 del 20 luglio 2007 (56.589 MW), un valore superiore di circa 1000 MW rispetto al precedente record estivo (55.619 MW, 27 giugno 2006). Anche in questo caso a l'impennata del fabbisogno fu causata da un'ondata di caldo torrido. Ci si sta così avvicinando al record storico assoluto dei consumi, segnato in Italia il 18 dicembre del 2007, quando si arrivò a 56.822 Mw.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati