Sciopero dei medici contro tagli del governo

PALERMO. L'Anaao Assomed Sicilia, il sindacato della dirigenza medica, continua le azioni di protesta contro la manovra economica con lo sciopero nazionale di lunedì prossimo per "difendere il diritto alla salute dei cittadini".
"Non ci stiamo - affermano i medici in una nota –, vogliamo difendere la dignità del nostro lavoro nel sistema sanitario pubblico. L'effetto del taglio dei trasferimenti economici alle Regioni e ai Comuni dal 2011-2012, sarà la riduzione delle prestazioni nei settori della disabilità, della salute mentale e degli anziani fragili, la limitazione dei servizi sanitari ospedalieri e territoriali e, la scomparsa delle politiche della prevenzione".
Per Rosario Cutrì segretario regionale "i medici siciliani hanno un motivo in più per aderire alla protesta: l'assessore regionale Russo si avvia a ridurre i posti letto ospedalieri e le dotazioni organiche di medici e paramedici. Gli standard presentati dall'assessorato determineranno una diminuzione di circa 3 mila unità in meno rispetto al personale in servizio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati