Polizia smantella clan nel Salento: arresti e sequestri

LECCE. Una operazione anticrimine è in corso da parte della Squadra mobile della Questura di Lecce nei confronti di un agguerrito gruppo criminale salentino per il  controllo nel nord Salento di estorsioni, usura, gestione di bische clandestine, traffico di stupefacenti. Gli arresti fatti sinora, in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare della magistratura salentina, sono 17; altre tre persone sono ricercate.
Agli arrestati si contesta, oltre a vari episodi di usura ed estorsione, l'associazione per delinquere di tipo mafioso, la detenzione abusiva di armi da fuoco e munizionamento da guerra, il traffico di consistenti quantitativi di cocaina ed hashish, l'aver coperto la latitanza di un esponente di un gruppo mafioso tra i più agguerriti nella vecchia Sacra corona unita.
Il territorio nel quale - secondo gli investigatori – il gruppo era egemone era quello di Lecce e dei paesi limitrofi di Surbo, Squinzano e Trepuzzi.
Con lo stesso provvedimento cautelare è stato anche disposto il sequestro ai fini di confisca di un terreno di 8.000 metri quadrati nel territorio di Squinzano, di numerose autovetture e  motociclette anche di grossa cilindrata, di un'imbarcazione da diporto, di un allevamento di cavalli a Surbo e di altri beni riconducibili agli indagati, per un valore complessivo stimato in circa 500.000 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati