Sambuca di Sicilia, vino protagonista per 2 giorni

Degustazioni e dibattiti sabato 17 e domenica 18 luglio a Palazzo Pannitteri con "Degustiviae", progetto dell'associazione Enos

PALERMO. Due giorni di degustazioni, sedici aziende di vino, dodici produttori che rappresentano il mondo dell’agricoltura di qualità, incontri, tavole rotonde. Prende corpo Degustiviae il progetto dell’associazione Enos, che dieci anni fa ha creato il marchio Degustivina, la rassegna sul vino più longeva della Sicilia, e oggi porta avanti questo nuovo progetto.
E così sabato 17 e domenica 18 luglio, Palazzo Pannitteri, a Sambuca di Sicilia (Ag), sarà la sede della degustazione enogastronomica che permetterà un focus sul vino e sui prodotti agricoli della Fondovalle 624 Palermo-Sciacca.
Gli assaggi sono aperti al pubblico: biglietto di ingresso 5 euro che dà diritto alla possibilità alla degustazione libera di tutti i vini, ad un calice in omaggio e a quattro degustazioni di formaggio. Orari degustazioni: 17-23
La manifestazione, finanziata grazie ai fondi per la promozione dell’assessorato regionale Agricoltura e Foreste, è organizzata dall’Associazione Enos e dal Comune di Sambuca.

COS’È DEGUSTIVIAE. L’Associazione Enos, che per un decennio ha avvicinato l’enologia di qualità agli esperti e ai semplici curiosi, ha deciso di investire sul percorso inverso: portare chi ama le eccellenze enogastronomiche direttamente sulla Fondovalle 624, la Palermo-Sciacca, un territorio che rappresenta il 60% della produzione vitivinicola siciliana, su cui si affacciano decine di produttori, alcune delle più rinomate Doc della Sicilia (Monreale, Contessa Entellina, Menfi, Sciacca, Salaparuta), per non parlare della Strada del vino Terre Sicane.
Giuseppe Ferraro e Piero Buffa di Enos hanno proprio l'obiettivo di mettere in collegamento il mondo del vino di qualità con quella della cultura della Valle dello Jato attraverso la direttrice 624 che collega Palermo con Sciacca, attraversando la Valle dello Jato.
“Quello sulla Valle dello Jato e in particolare sulla Fondovalle 624 è un progetto che va avanti dal 2008 – spiega Piero Buffa, vicepresidente dell’associazione Enos -. Con ‘Degustiviae’ ci proponiamo l’obiettivo di una integrazione fra produzione di vino di qualità, visto che in quella zona si produce circa il 60% del vino siciliano, e mondo della cultura, dati i siti archeologici che insistono sul territorio. Lo scopo, insomma, è fare rete intercettando i circa 30 milioni di enoturisti europei”.
“Con Enos – dice Giuseppe Ferraro, presidente dell’associazione – abbiamo dato vita dieci anni fa a Degustivina, la più longeva manifestazione sul vino in Sicilia. Abbiamo creduto sin dall’inizio al binomio vino-cultura. Non è un caso che per il 17 e 18 luglio prossimi si sia deciso di realizzare un evento a Sambuca di Sicilia, ai piedi del sito di Monte Adranone, per dare la possibilità a chi verrà a visitarci di bere un buon bicchiere di vino e conoscere un posto in cui la cultura e di casa e troppo poco conosciuto”.

PROGRAMMA
(si svolgerà interamente a Palazzo Pannitteri – Sambuca di Sicilia)

17 luglio:
17-23. Degustazione vini e prodotti agricoli del territorio
17. Tavola rotonda: “Enoturismo sulla SS 624... chimera o opportunità”
Parteciperanno: Martino Maggio, sindaco di Sambuca di Sicilia; Alessandro Aricò, vicepresidente della Commissione Turismo all'Ars; Giuseppe Cassarà, vicepresidente nazionale di ConfTurismo; Gori Sparacino, direttore delle Strade del vino Terre Sicane; Leonardo Agueci, presidente dell'Istituto regionale della vite e del vino; Dario Cartabellotta; direttore dell'Istituto regionale della vite e del vino. Modera: Fabrizio Carrera, direttore di www.cronachedigusto.it.

18 luglio:
17-23. Degustazione vini e prodotti agricoli del territorio
20.30. Concerto gratuito de Le Cozze nella piazza antistante a Palazzo Pannitteri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati