Marsala, Denise: nessuna sua traccia nella casa di alcuni indagati

MARSALA. Non sono state trovate tracce, né biologiche, né impronte, dell'eventuale presenza della piccola Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo (TP) l'1 settembre 2004, nell'immobile di Villagrazia di Carini (Pa), utilizzato da alcuni degli indagati, in cui su incarico del gip di Marsala Caterina Greco, hanno effettuato rilievi gli esperti del Ris dei carabinieri. Sull'esito di questo "accertamento tecnico irripetibile" gli ufficiali del Ris hanno riferito nell'incidente probatorio tenutosi oggi davanti al gip Greco. L'accertamento era stato disposto nell'ambito del secondo troncone d'inchiesta, che vede indagati, per concorso in sequestro di minorenne, Antonino Cinà (la casa su cui sono stati svolti i rilievi era nella sua disponibilità), la moglie Giovanna D'Assaro, il padre di questa Giuseppe D'Assaro, e Anna Corona, quest'ultima ex moglie di Piero Pulizzi (padre naturale di Denise) e madre di Jessica Pulizzi che, assieme all'ex fidanzato Gaspare Ghaleb (accusato di false dichiarazioni al pm), è attualmente sotto processo davanti al tribunale di Marsala.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati