Favara, un nuovo crollo là dove morirono le due sorelle

La parete esterna di una palazzina di due piani di via Marsala, nel quartiere antico, si è sbriciolata all'improvviso questa mattina. Nessun ferito

AGRIGENTO. Nuovo crollo nel quartiere antico di Favara nell'agrigentino, il paese dove a gennaio morirono due sorelle di 14 e 3 anni. La parete esterna di una palazzina di due piani di via Marsala si è sbriciolata all'improvviso questa mattina. L'anziana che vive nello stabile non si trovava in casa al momento del crollo. Sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e i carabinieri. L'area è stata transennata. Emanato un provvedimento di sgombero della casa parzialmente crollata. Nello stesso quartiere lo scorso 23 gennaio, è crollata la palazzina della famiglia Bellavia dove sono rimaste uccise le due sorelline. L'anziana, proprietaria della palazzina dove stamane è avvenuto il crollo, lo scorso 25 giugno aveva ricevuto un provvedimento di sgombero. Ad eseguirlo, in via precauzionale, erano stati gli agenti della polizia municipale di Favara. La donna, assieme al resto della sua famiglia, si era trasferita in una casa popolare, ma periodicamente ritornava nella sua vecchia casa per qualche ora. Il provvedimento di sgombero, l'ultimo dei 96 firmati dall'amministrazione comunale dal giorno della tragedia della famiglia Bellavia, era stato emesso perché nella zona la ditta Igm di Favara, aggiudicataria dei lavori, doveva abbattere sette immobili fatiscenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati