Palermo, a rilento i saldi estivi

Rispetto allo scorso anno si è registrato un calo delle vendite del 30 per cento. L'allarme dei negozianti: "Così rischiamo di chiudere"

PALERMO. Sembrava fossero molto attesi i saldi estivi. Eppure a Palermo finora sono stati un vero e proprio flop. Tanto che i commercianti lanciano l'allarme e dicono di essere a rischio chiusura. Rispetto allo scorso anno, infatti, si registrano o flessioni di vendite fino al 30%, come si legge sul Giornale di Sicilia oggi in edicola (11 luglio 2010). Un sondaggio di Confcommercio e Federmoda la dice lunga sulla situazione.
C'è la tendenza all'acquisto di un solo capo (nel 2009 la media era di tre), mentre resistono i negozi con i capi firmati. Quel che va meglio è la grande distribuzione. «E' dal 2008 che registriamo trend negativi - dice il vicepresidente di Confcommercio, Patrizia Di Dio -. Chi ha potuto investire ha retto la crisi, sperando in una stagione migliore. Al punto in cui siamo, in molti si augurano che possano chiudere con dignità, senza debiti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati