Elezioni a Bronte, Tar deciderà a novembre sul ricorso

CATANIA. Il prossimo 10 novembre il Tar di Catania deciderà sul ricorso presentato dal Mpa su presunte irregolarità nelle operazioni di voto e di scrutinio nel Comune di Bronte nelle elezioni amministrative del 30 e 31 maggio scorso. Lo ha stabilito ieri lo stesso Tribunale amministrativo regionale. Entro il 18 luglio la decisione sarà notificata al sindaco pro tempore Pino Firrarello e a tutti i consiglieri in carica, insediatisi il 5 luglio scorso.
"Qualora - ha spiegato Nunzio Spanò, responsabile della campagna elettorale di Aldo Catania, candidato sindaco del Mpa a Bronte  - in novembre il Tar dovesse decidere di accogliere il nostro ricorso, nella stessa udienza fisserà la data del riconteggio delle schede, che saranno esaminate alla presenza dei magistrati, del Prefetto o di un suo delegato, degli avvocati di parte e delle forze politiche, a cominciare, ovviamente, dal Movimento per l'Autonomia. A fronte di 500 schede annullate, un numero altissimo, il senatore Firrarello ha infatti  evitato il ballottaggio per soli 370 voti. E se nel riconteggio i numeri dovessero essere, come pensiamo, diversi, i brontesi dovrebbero tornare alle urne per votare nel ballottaggio".
 "La magistratura - ha aggiunto Spanò - dovrà inoltre accertare se sia vero o no che in diverse sezioni i presidenti di seggio hanno consegnato ai votanti non le matite copiative fornite dalla Prefettura, bensì normali matite cancellabili. Altre gravi irregolarità sarebbero state commesse nell'ammissione al voto di cittadini appartenenti alla Comunità europea: esisterebbero 25 domande accettate, 13 irricevibili perché protocollate dopo il termine di scadenza del 20 aprile, e 12 addirittura prive di numero di protocollo, e ciò sarebbe incredibile visto che il Comune di Bronte è dotato di un protocollo informatico".
"Se i magistrati - ha concluso Spanò - accertassero queste gravi irregolarità, potrebbero anche decidere la nullità delle elezioni di Bronte, con l'invio di un commissario straordinario in sostituzione del sindaco e del Consiglio comunale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati