Rifiuti, aperta a Palermo la quinta vasca di Bellolampo

Almeno per questa settimana i mezzi scaricheranno direttamente nell'impianto. Dalla prossima, infatti, entrerà in funzione la stazione di trasferenza

PALERMO. La quinta vasca della discarica di Bellolampo è stata aperta agli autocompattatori. Almeno per questa settimana i mezzi arriveranno e scaricheranno i rifiuti direttamente nell'impianto. Dalla prossima settimana si cambierà ed entrerà in funzione la «stazione di trasferenza». Qui sempre in un'area a Bellolampo verranno abbancati i rifiuti per essere triturati. Poi attraverso dei grandi camion, i «dumper», verranno portati in discarica. «Un modo più efficace per conferire i rifiuti - dice Nicola Gervasi, direttore dell’Amia -. Consente di razionalizzare il lavoro. Prima il compattatore arrivava al centro della discarica. I compattatori scaricano in un’area cementata. Qui con le pale vengono caricati i mezzi e solo loro arriveranno nella discarica. Si potrà ridurre in questo modo il volume dei rifiuti. Non solo gli autocompattatori ridurranno i tempi di conferimento dei rifiuti che non resteranno in fila ad aspettare il loro turno». Per migliorare questo servizio l'amministrazione straordinaria dell'Amia ha indetto una procedura aperta per la fornitura di un «trituratore semovente cingolato» per rifiuti solidi urbani. Valore del bando 540 mila euro. Compreso nell'acquisto, inoltre, la garanzia della manutenzione del mezzo per dodici mesi e l'addestramento del personale. le società interessate alla fornitura devono presentare la domanda entro le ore 9 del 10 agosto presso la sede di via Nenni dell'Amia, un'ora dopo si apriranno le buste e verrà aggiudicata la gara.
Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, giovedì 8 luglio 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati