Precari, Nania: "Lombardo mente. L'emendamento è varato"

Lo afferma il vice presidente del Senato rispondendo alle dichiarazioni del presidente della Regione. "Stiamo cercando una soluzione definitiva"

Sicilia, Politica

PALERMO. "Lombardo manipola deliberatamente la realtà. Per iniziare, vorrei ricordare al Governatore siciliano che è proprio a causa sua se 22.500 precari hanno rischiato di andare a casa, in quanto, nella manovra regionale d'assestamento del dicembre 2009 all'art.17, la sua Giunta faceva cassare il comma 4 dell'articolo 8 della legge regionale 14 maggio 2009, n.6, ovvero, faceva abrogare la famosa legge che consentiva la deroga al patto di stabilità regionale a favore dei lavoratori precari". Lo afferma il vice presidente del Senato, Domenico Nania, co-coordinatore del Pdl in Sicilia. "Poi, vorrei smentire il presidente Lombardo quando, con le sue dichiarazioni, lascia intendere che nella Commissione Bilancio del Senato sarebbe scomparso - dice - l'emendamento che consente la continuità lavorativa ai 22.500 lavoratori precari degli enti siciliani". "La verità è un'altra. L'emendato è semplicemente stato ritirato in Commissione poiché il Governo grazie alle pressioni dei senatori siciliani, l'ha fatto proprio e l'ha fatto riproporre in Commissione dal relatore, Azzollini, dove è stato votato ed è già stato approvato. Aggiungo per rassicurare i precari che stiamo esplorando la possibilità di trovare una soluzione definitiva alla loro stabilizzazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati