Ecocompatibilità, Palermo penultima d'Italia

Nel 2008 solo il 35% della popolazione usufruiva dei trattamenti di depurazione delle acque reflue, contro una media nazionale dell'87,7%

PALERMO. A Palermo nel 2008 solo il 35% della popolazione usufruiva dei trattamenti di depurazione delle acque reflue, contro una media nazionale dell'87,7%. Per quanto riguarda il monitoraggio della qualità dell'aria nel 2008, c'era una densità di centraline di 1,36 per 100 mila abitanti contro un valore medio nazionale di 2,33. In città il limite di concentrazione massima di Pm10, ha in media un valore di 69 giorni annui di superamento del limite giornaliero (contro il limite consentito di 35 giorni) sia alla media nazionale, che é di 61 giorni. L'area metropolitana di Palermo è, inoltre, penultima in classifica per l'indice di attenzione all'eco-compatibilità. L'indice è sceso dell'1,19% dal 2007. Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti si registra una quantità procapite di rifiuti urbani raccolti pari a 595,1 Kg per abitante nel 2008 (+9,2%, dal 2003), contro una media nazionale di 615,8. L'area di Palermo nel 2008 registra, però, il valore più basso per la raccolta differenziata di rifiuti organici, del rifiuto verde e del legno. Il tasso di raccolta è addirittura diminuito del 20,0% dal 2003.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati