Lupo: "Lombardo deve dirci con chi sta"

Il segretario regionale alla direzione del Pd siciliano: "Non si possono difendere i precari dell'Isola e poi votare la manovra a Roma"

PALERMO. Il Pd ha bisogno di capire se il governatore Raffaele Lombardo sta con Silvio Berlusconi e Gianfranco Micciché. Questo il tema principale della relazione  del segretario Giuseppe Lupo alla direzione del Pd siciliano in corso al San Paolo Palace di Palermo.     "Lombardo - ha detto Lupo - deve sciogliere l'equivoco e darci risposte certe. Non si possono difendere i precari in Sicilia e poi votare la manovra finanziaria a Roma". Lupo ha anche ricordato il ritardo nell'assegnazione dei fondi Fas alla Sicilia e ha sottolineato i buoni risultati ottenuti dal partito alle ultime amministrative. Ma c'é anche un'apertura all'Udc per "allargare le alleanze con i partiti moderati per riuscire a sconfiggere la destra".
Anche il senatore Giuseppe Lumia ribadisce le distanze del Pd da Micciché. "Con lui non ci siamo mai alleati - ha spiegato  - perché la vicenda Dell'Utri ci divide profondamente. Non possiamo procedere verso le riforme finché resterà collegato ad un governo come quello centrale che umilia e mortifica gli interessi della Sicilia. Gli chiediamo più coerenza e capacità di innovazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati