Selinunte, sequestrati due alberghi: 14 indagati per truffa

Secondo i finanzieri oltre quattro milioni di euro sono state percepiti con false dichiarazioni presentate a vari enti pubblici. E sono state emesse fatture per operazioni inesistenti, pari a circa a oltre 11 milioni di euro

SELINUNTE. Due strutture alberghiere  a Marinella di Selinunte sono state sequestrate in provincia di Trapani dalla guardia di finanza per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e frode fiscale. Quattordici gli indagati. I provvedimenti sono stati emessi dal gip presso il Tribunale di Marsala, Caterina Greco. Le strutture sequestrate sono state consegnate, comunque, all'amministratore  delle società "con facoltà d'uso". Le indagini sono state avviate per accertare la regolarità dei finanziamenti pubblici erogati nell'ambito di un contratto di programma, stipulato nel 2001 tra il Ministero dello Sviluppo Economico (allora Ministero delle Attività Produttive) ed un consorzio con sede a Castelvetrano, costituito da trentaquattro società. Secondo i finanzieri oltre quattro milioni di euro sono state percepiti con false dichiarazioni presentate a vari enti pubblici. E sono state emesse fatture per operazioni inesistenti, pari a circa a oltre 11 milioni di euro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati