Palermo, si discute la mozione di sfiducia al sindaco

Per diventare esecutiva serve il sì di 33 consiglieri. L'aula ha accantonato il dibattito sul bilancio

PALERMO. Il Consiglio comunale di Palermo riunito da ieri pomeriggio ha accantonato la discussione sul Bilancio, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale, e sta procedendo con la discussione generale della mozione di sfiducia al sindaco di Palermo Diego Cammarata. Per diventare esecutiva deve essere approvata da 33 consiglieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati