Traffico internazionale di video porno con minori: 6 arresti, uno in Sicilia

Operazione condotta dalla polizia postale di Torino. Indagini durate due anni. Nell'Isola scoperto un venticinquenne della provincia di Catania

TORINO Sei italiani arrestati in altrettante regioni, tra questi uno studente di 25 anni della provincia di Catania, e circa 70 stranieri residenti in 26 Paesi individuati. E' questo il bilancio di una vasta operazione contro la pedopornografia condotta dalla polizia postale di Torino che, nel corso di un'indagine durata due anni e svolta con personale sotto copertura, ha individuato una vera e propria organizzazione internazionale dedita alla produzione e alla diffusione via internet di immagini e filmati a sfondo sessuale con persone di età inferiore ai 18 anni.    
Nel corso dell'indagine, condotta di concerto con il centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online e coordinata dalla Procura di Torino, gli agenti sotto copertura sono riusciti, superando numerose prove per essere ammessi al circuito, a entrare in riservatissimi canali di comunicazione in tempo reale, all'interno dei quali hanno fatto uscire allo scoperto pedofili che, accettando la loro amicizia, hanno consentito l'accesso a video e immagini realizzate mediante lo sfruttamento sessuale dei minorenni.   
Gli arresti in Italia sono stati effettuati in Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Campania, Basilicata, Sicilia e Sardegna. I sei italiani sono stati sorpresi a detenere e condividere ingentissimi quantitativi di materiale pedopornografico, che sono stati sequestrati.
"Si tratta di un'operazione di portata colossale - ha detto il procuratore capo di Torino, Giancarlo Caselli - che ha visto le autorità italiana operare in collaborazione con l'Eurojust, la struttura europea creata con il compito di combattere il crimine organizzato, l'Europol e l'Fbi”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati