Marea nera, piano per salvare i cuccioli di tartarughe

ROMA. Un progetto che prevede il  trasferimento delle uova di tartaruga marina in una località  protetta della Florida è stato avviato in questi giorni con l'obiettivo di salvare i cuccioli dalla marea nera che sta  contaminando la costa del Golfo del Messico. Lo riferisce la Cnn  sul suo sito. Henry Cabbage, della Commissione per la tutela della flora e della fauna in Florida, ha spiegato che ricercatori hanno già  cominciato a dissotterrare le uova che si trovano sulle isole Panhandle, in Florida. Da lì le uova saranno portate a Cape Canaveral; una volta schiusesi i cuccioli di tartaruga saranno lasciati liberi nell'oceano Atlantico. Secondo Cabbage, se le uova dovessero essere lasciate nel Golfo del Messico "il  rischio è che i piccoli di tartaruga possano essere trascinati  dalla corrente verso la macchia di petrolio". Le uova saranno raccolte tre volte a settimana fino a novembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati