Palermo e Catania insieme sulle note americane di Glass, Adams e Ives

Gli orchestrali del Conservatorio del capoluogo in concerto nella città etnea il 30 giugno a Palazzo Biscari

PALERMO. A Catania la grande musica inonda il centro storico. Il 30 giugno alle 21.15 protagonista la musica di Charles Ives con The unaswered question”, nel Cortile Barocco di Palazzo Biscari.
La Civita, quartiere popolar-chic d’impronta settecentesca, con i suoi cortili e piazze diventerà teatro aperto. Sede di cultura collettiva.
Ottanta gli orchestrali del Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo diretti dal maestro Carmelo Caruso, con la regia del direttore artistico dell’Associazione Musicale Etnea, Emanuele Casale, daranno vita a questa che è una produzione esclusiva.
Esplorazione stilistica e interpretativa delle partiture di tre fra i maggiori compositori americani del Novecento: Charles Ives  appunto (1874-1954) e i contemporanei Philip Glass (1937), del quale sarà eseguito il Violin Concerto con la solista Cristina Enna, e John Adams (1947) del quale si proporrà l’opera “My father knew Charles Ives”, ovvero “Mio padre conobbe Charles Ives”. Citazioni, virtuosismi, esperienze sensoriali per addetti ai lavori e appassionati.
Ospite solista la violinista siciliana Cristina Enna: interprete italiana della prima esecuzione del Liverpool Oratorio di Paul Mc Cartney.
Prossimo e ultimo concerto del ciclo estivo dell’AME “Musica nei luoghi del barocco, nelle ville e nei giardini etnei” quello del chitarrista brasiliano Alberto Chicayban che, al Parco Paterno Castello di Sant’Agata lì Battiati, giovedì 15 luglio, e seguirà  “Viaggio alle origini della bossa nova e del tango”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati