Palermo, una ludoteca sul terreno dei boss

Inaugurata a Ciaculli “I Ciottoli”, realizzata dalla cooperativa I Sicaliani, con il contributo di Legacoop

PALERMO. Essere custodi responsabili di un bene confiscato alla mafia. Prendersene cura, farlo proprio e renderlo strumento per combattere l’illegalità.
È questo l’obiettivo della ludoteca “I ciottoli”, realizzata dalla cooperativa “I Sicaliani”, con il contributo di Legacoop. Un asilo rurale, al centro di un agrumeto di Ciaculli, su un terreno appartenuto a Salvatore Prestifilippo. L’impatto è semplice, la ludoteca è una piccola casetta in mezzo al verde. Accanto ai tradizionali giochi per bambini, anche un piccolo orto che loro stessi cureranno. Saranno i bambini, infatti, ad occuparsi delle coltivazioni, a studiare piante e ortaggi, a veder nascere e crescere i prodotti che poi troveranno sui banchi dei supermercati.
“Il senso è proprio questo – spiega Angela Peruca, presidente regionale delle cooperative sociali -, pensare ad un terreno non solo come bene che produca frutti per il commercio, ma come valore aggiunto che aiuti i più piccoli a crescere nella legalità”.
Un’iniziativa di grande rilievo, secondo il presidente regionale di Legacoop, Elio Sanfilippo. “C’è voglia di risveglio a Ciaculli, quartiere tristemente noto per i fatti di mafia. La ludoteca è un tassello importante di un percorso che porterà alla rinascita. E noi siamo lieti di collaborare”.
La ludoteca nasce grazie al contributo di Legacoop che ha partecipato con una donazione di cinquantamila euro. “La Legacoop sostiene da anni i giovani che si riuniscono in cooperative e gestiscono terreni confiscati alla mafia – dice Filippo Parrino, presidente di Legacoop Palermo -. Ma il nostro non è soltanto un sostegno economico, perché inseriamo tutte le cooperative in un settore più ampio che va dal turismo alla grande distribuzione, fino ai percorsi scolastici”.
Grande soddisfazione dai vertici nazionali di Legacoop. “Felici di poter inaugurare  questa ludoteca – dice Giuliano Poletti, presidente nazionale di Legacoop – che segue la logica delle nostre cooperative: dare vita ad iniziative valide che durino nel tempo. E’ necessario che Comuni e Province collaborino di più”.
“E’ un’iniziativa semplice e nello stesso tempo straordinaria – dice Paola Menetti, presidente nazionale della cooperative sociali -. La dimostrazione della capacità delle cooperative di lavorare per produrre, in modo visibile e concreto, un bene che serva alla comunità”.
L’asilo è aperto a tutti i bambini da 0 a 10 anni e lavora in collaborazione con  le ludoteche comunali e provinciali della città. A disposizione dei piccoli utenti, un pullman che provvederà al trasporto. Oltre ad avere un ambiente dedicato al gioco ed una biblioteca, la ludoteca proporrà numerosi laboratori dinamici dedicati a tematiche ambientali. I bambini potranno studiare, con l’ausilio di esperti, i materiali ecocompatibili, imparare a riconoscere suoni e odori della natura, realizzare essenze e profumi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati