Zamparini: via Kjaer e Cavani, ma Pastore no

Il presidente del Palermo: "Quando arrivano offerte di un certo tipo è normale che i giocatori partano". Per il danese in fila United, City, Tottenham, Wolfsburg e Inter

PALERMO. Via Cavani, via anche Kjaer. Parola di Maurizio Zamparini. Se la partenza dell'attaccante è una certezza già da settimane, stupisce, invece, la dichiarazione rilasciata al Gr Parlamento del numero uno della società rosanero sul difensore danese.
Stupisce, perché se è vero che sarebbe stato difficile trattenere Kjaer anche per la prossima stagione, vista la lunga fila di pretendenti fuori dalla porta di Zamparini, è pur vero che ancora qualche spiraglio per la sua permanenza c'era. Ora, invece, è direttamente il presidente rosanero a preparare le valigie al centrale danese. “Quando arrivano certe offerte, è normale che il giocatore parta”, ha affermato Zampa riferendosi a Kjaer. “
Si parla di offerte di quindici-venti milioni da parte di società inglesi e tedesche, come Manchester United, Tottenham e Manchester City e il Wolfsburg”. Della corte dell'Inter, invece, Zamparini non sa nulla e crede che non ci sia un reale interesse da parte della società di Moratti. Zamparini ribadisce, poi, che Cavani andrà via, mentre per Pastore, al momento, non è intenzionato ad accettare alcun tipo di offerta. “Ho rifiutato una proposta di venticinque milioni dal Real Madrid, ma per il momento Pastore non è in vendita a nessuna cifra”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati